Giovanni Fusco: musicista compositore per film e cinema  
 
www.giovannifusco.com
   
Giovanni Fusco: musicista compositore per film e cinema - Le Opere
"La musica è la luce, l’anima del film."
- Giovanni Fusco -
Le Opere
 

Opera Precedente

Ritorna alla Ricerca

Prossima Opera

 
I SOVVERSIVI [1967]
THE SUBVERSIVES
Titolo episodio:
 
Regia: PAOLO TAVIANI VITTORIO TAVIANI  
 
Attori:
MARIA CUMANI QUASIMODO (MADRE DI LUDOVICO)
LUCIO DALLA (ERMANNO)
FERRUCCIO DE CERESA (LUDOVICO)
FABIENNE FABRE (GIOVANNA)
LIDIJA JURACIK (PAOLA)
PIERO ANCHISI (AMICO DI ETTORE)
NANDO ANGELINI
GIORGIO ARLORIO (SEBASTIANO)
ANGELO BARCELLA
GIULIO BROGI (ETTORE)
PIER PAOLO CAPPONI (MUZIO)
FEODOR CHALIAPIN JR.
ENRICA CHIAROMONTE
BRUNETTA CIUFFINI
PIER ANNIBALE DANOVI
FILIPPO DE LUIGI (LUCIANO)
VITTORIO DUSE
LUCIANA GALLI (FIDANZATA DI ERMANNO)
BARBARA PILAVIN (MADRE DI ERMANNO)
LUIGI SCAVRAN
VITTORIO TAVIANI
RAFFAELE TIGGIA (PADRE DI ERMANNO)
MARIJA TOCINOWSKY (GIULIA)
JOSE' TORRES (RAFAEL)
PAOLO ZAMATTIO
 
Soggetto: PAOLO TAVIANI, VITTORIO TAVIANI
 
Sceneggiatura: PAOLO TAVIANI, VITTORIO TAVIANI
 
Fotografia: GIOVANNI NARZISI, GIUSEPPE RUZZOLINI
 
Musiche: GIOVANNI FUSCO
 
Montaggio: FRANCO TAVIANI
 
Scenografia: LINA NERLI TAVIANI
 
Effetti:
 
Costumi:
 
Trama: Sullo sfondo dei funerali di Togliatti, capo del partito comunista, alcuni personaggi vivono esperienze diverse. Sebastiano viene a Roma con la moglie, che lascia da un'amica mentre lui va a lavorare al PCI. Tornato a casa trova la moglie, da cui lo separano motivi di freddezza e di incomprensione, a letto con la sua amica, e tenta invano di soffocarne la ribellione. Ermanno, laureato in filosofia, lavora con Muzio nel suo studio fotografico: mentre Muzio è fedele al partito, Ermanno si rivela, soprattutto dopo la cerimonia funebre, ribelle, anticonformista e individualista. Ettore, venezuelano, apprende con riluttanza che dovrà ritornare nel suo paese per prendere il posto di un compagno ucciso dai governativi; passa il giorno con la sua amante minorenne e con gli amici, discutendo sulla necessità della rivoluzione; poi parte. un regista, sapendo di essere vicino a morire, dopo dubbi e perplessità, decide di finire il suo film su Leonardo Da Vinci, ma, identificandosi col personaggio, abbandona tutto per andare in giro per il mondo in cerca di contatti più diretti con gli uomini e con la realtà.
 
Critica:
 
Note: NEL FILM SONO INSERITE SCENE DA "IL BANDITO DELLE UNDICI" (PIERROT LE FOU DI JEAN LUC GODARD) E SEQUENZE TRATTE DA BRANI DI REPERTORIO GIRATE NELL'AGOSTO 1964 DURANTE I FUNERALI DI PALMIRO TOGLIATTI. - PREMI CINEMA 60, CITTÀ IMOLA, CIRCOLO DEL CINEMA. - PRESENTATO AL XXIII FESTIVAL DI VENEZIA 1967.
 
Durata: 110'
Colore: B/N
Formato:
Genere: DRAMMATICO
Vietato: 14
 
Origine: ITALIA
Riedizione:
Musiche da:
Tratto da:
Produzione: GIULIANI G. DE NEGRI PER LA AGER FILM
Distribuzione: CIDIF
 
 
   
Copyright ©2006 Partita IVA 92001070306 | Powered by galileo logo Galileo