Giovanni Fusco: musicista compositore per film e cinema  
 
www.giovannifusco.com
   
Giovanni Fusco: musicista compositore per film e cinema - Le Opere
"La musica è la luce, l’anima del film."
- Giovanni Fusco -
Le Opere
 

Opera Precedente

Ritorna alla Ricerca

Prossima Opera

 
IL ROSSETTO [1960]
THE LIPSTICK - RED LIPS - JEUX PRECOCES
Titolo episodio:
 
Regia: DAMIANO DAMIANI
 
Attori:
LAURA VIVALDI (SILVANA DE CARLI)
PIERRE BRICE (GINO LUCIANI)
GIORGIA MOLL ( LORELLA SEVERANO)
BELLA DARVI (NORA
MADRE DI SILVANA)
PIETRO GERMI (COMMISSARIO FIORESI)
ERNA SCHURER (CINZIA SEVERANO)
IVANO STACCIOLI (DOTTOR MAURI)
RENATO MAMBOR (VINCENZO)
BRUNA CEALTI (PORTINAIA)
FEDELE GENTILE (AGENTE)
NINO MARCHETTI (BRIGADIERE DI PS)
LIA ANGELERI (PROSTITUA)
FRANCO COBIANCHI
NAZZARENO D'AQUILIO
FIORELLA FLORENTINO
ARMANDO GUARNIERI
RENATO MALAVASI
NINO NINI
EDY NOGARA
SARA SIMONI (MARGHERITA)
 
Soggetto: DAMIANO DAMIANI
 
Sceneggiatura: DAMIANO DAMIANI, CESARE ZAVATTINI
 
Fotografia: PIER LUDOVICO PAVONI
 
Musiche: GIOVANNI FUSCO
 
Montaggio: FERNANDO CERCHIO
 
Scenografia: SERGIO BALDACCHINI
 
Effetti:
 
Costumi:
 
Trama: Silvana, una bambina dodicenne, si è innamorata di un uomo di trent'anni, Gino, rappresentante di commercio. La bambina tenta in tutti modi di attrarre l'attenzione del giovanotto e alla fine i suoi sforzi sono coronati dal successo quando lei un giorno ferma gino per dirgli di averlo visto uscire da una casa, dove è stata uccisa una donna, e gli domanda maggiori particolari sul fatto, di cui tutti parlano. L'atteggiamento del giovanotto nei riguardi della bambina cambia improvvisamente: egli si fa tutto gentile ed alla fine si fa promettere da Silvana che non dirà a nessuno di averlo visto uscire da quella casa. Ma Silvana non si accontenta delle gentilezze di Gino e gli fa continue scenate di ingenua gelosia soprattutto quando scopre che il giovanotto è fidanzato e sta per sposarsi. Alla fine Gino, turbato ed esasperato dai continui ricatti di Silvana, fa presente alla polizia la strana situazione che si è creata nei suoi rapporti con la bambina. Il commissario fioresi interroga Silvana e dalle sue risposte trae l'impressione ch'ella dica la verità; ma un suo collaboratore richiama la sua attenzione sul contegno frivolo e spregiudicato della bambina, che tra l'altro, malgrado l'età infantile, si tinge le labbra. Fioresi si lascia persuadere, rilascia Gino e fa una paterna ramanzina a Silvana. Questa, affidata dalla madre ad un collegio, tenta di uccidersi. Dopo un nuovo colloquio con la bambina, Fioresi è più che mai convinto della colpevolezza di Gino. Lo raggiunge in casa della fidanzata, alla vigilia delle nozze, e con un lungo, martellante interrogatorio lo costringe a confessare di essere l'uccisore della donna.
 
Critica:
 
Note: PREMIO FIPRESCI AL FESTIVAL DI SAN SEBASTIAN. - IL MONTAGGIO, NON ACCREDITATO, È DI FERNANDO CERCHIO.
 
Durata: 94'
Colore: B/N
Formato:
Genere: DRAMMATICOPSICOLOGICO
Vietato:
 
Origine: ITALIA
Riedizione:
Musiche da:
Tratto da:
Produzione: GIANNI SOLITRO PER EUROPA CINEMATOGRAFICA, EXPLORER FILM, CFPC
Distribuzione: CINO DEL DUCA - AZZURRA HOME VIDEO
 
 
   
Copyright ©2006 Partita IVA 92001070306 | Powered by galileo logo Galileo