Giovanni Fusco: musicista compositore per film e cinema  
 
www.giovannifusco.com
   
Giovanni Fusco: musicista compositore per film e cinema - Le Opere
"La musica è la luce, l’anima del film."
- Giovanni Fusco -
Le Opere
 

Opera Precedente

Ritorna alla Ricerca

Prossima Opera

 
LA LEGGENDA DI GENOVEFFA [1962]
LA VENDETTA DI BRABANTE
Titolo episodio:
 
Regia: ARTHUR MARIA RABENALT
 
Attori:
EMILIO BALDANELLO
JOLANDA BLASI
ELENA BORGO (BERTA)
ROSSANO BRAZZI (SIGFRIDO)
ANNA CARENA
PIERO CARNABUCI
CARLO DALE
FRANCO FABRIZI
ENZO FIERMONTE (BARONE DRAGO)
GAINNI (BIMBO DULORE)
EDMEA LARI (LOCANDIERA MARTINA)
ARRIGO PERI
RAF PINDI
GIANNI SANTUCCIO (GOLO)
PIETRO TORDI (ORSO)
ANNE VERNON (GENOVEFFA DI BRABANTE)
PINO VIDALE
DOMENICO VIGLIONE BORGHESE
 
Soggetto:
 
Sceneggiatura: GIUSEPPE DALL'ONGARO, LINO DE JOANNA, CORRADO PAVOLINI, CARLO TERRON
 
Fotografia: MASSIMO DALL'AMANO
 
Musiche: GIOVANNI FUSCO
 
Montaggio:
 
Scenografia: GIANCARLO BARTOLINI SALIMBENI
 
Effetti:
 
Costumi:
 
Trama: Sigfrido conte di Treviri, preso d'amore per la bella Genoveffa di Bramante, la sposa e la conduce nel suo castello. Dopo qualche tempo Sigfrido, dovendo partecipare, coi suoi vassalli, alla crociata, è costretto a lasciare la sposa, che affida alla custodia di Golo, suo scudiero. Rimasto, assoluto padrone, nel castello del suo signore, Golo, segretamente innamorato di Genoveffa, cerca di farla sua. Esasperato per le ripulse della donna, si vendica, suscitando contro di lei ingiuriosi sospetti, ed intercetta i suoi messaggi allo sposo. Sigfrido, reso diffidente dal silenzio della sposa, manda al castello il barone Drago, cugino di Genoveffa e suo amico, coll'incarico d'indagare. malgrado i maneggi ostili di Golo, Drago penetra nelle stanze di Genoveffa; ma quando n'esce viene ucciso da Golo. Questi sparge la voce che questi era l'amante della cugina. Informatone, Sigfrido ordina che Genoveffa venga decapitata; ma i soldati, incaricati dell'esecuzione, mossi da pietà, la lasciano libera nel bosco. Alcuni anni più tardi, Sigfrido ritorna al castello e sorprende Golo, che nei bagordi cerca di soffocare il rimorso. Investito dal conte, Golo afferma l'innocenza di Genoveffa e s'uccide. Avendo appreso che la sposa non venne decapitata, Sigfrido ne va in cerca e la trova nel bosco col suo bambino.
 
Critica: "Un modesto film italiano diretto da un viennese, che riprende un argomento popolare già precedentemente portato sullo schermo. Gli interpreti dimostrano impegno e buona volontà, senza peraltro riuscire ad elevare di molto il livello artistico e il tono generale del lavoro". (A. Albertazzi, "Intermezzo", 7/8, 30/4/1952).
 
Note:
 
Durata: 90'
Colore:
Formato:
Genere: AVVENTURA
Vietato:
 
Origine: ITALIA
Riedizione:
Musiche da:
Tratto da: ADATTAMENTO PER LO SCHERMO DELLA "LEGGENDA AUREA" DI JACOPO DA VARAZZE, DI LINO DE JOANNA
Produzione: PRODUZIONE VENTURINI
Distribuzione: REGIONALE
 
 
   
Copyright ©2006 Partita IVA 92001070306 | Powered by galileo logo Galileo