Giovanni Fusco: musicista compositore per film e cinema  
 
www.giovannifusco.com
   
Giovanni Fusco: musicista compositore per film e cinema - Le Opere
"La musica è la luce, l’anima del film."
- Giovanni Fusco -
Le Opere
 

Opera Precedente

Ritorna alla Ricerca

Prossima Opera

 
LA MANO DELLA MORTA [1949]
Titolo episodio:
 
Regia: CARLO CAMPOGALLIANI
 
Attori:
ALBERTO ARCHETTI
SILVIO BAGOLINI (L'UFFICIALE)
NERIO BERNARDI (IL SENATORE TIBALDI)
NERA BRUNI
SILVANA CALVI
GIANNI CAVALIERI
RENATO DE CARMINE (FLAVIO ALTIERI)
DARMA DORIANO
FERNANDO FARESE (FERNANDO TIBALDI)
MARCELLO GIORDA (DIRETTORE D'ORCHESTRA)
GIANNI GUARNIERI (L'IMPRESARIO GEMELLI)
MARISA MARI (LUCIA ALTIERI)
MARY MARTIN (SATANELLA)
ERNESTO NELLI
CARLO NINCHI (SIMONE BOSSI)
EGISTO OLIVIERI
GERMANA PAOLIERI (CONTESSA ALTIERI)
ARRIGO PERI
RAF PINDINELLI (L'USURAIO SCHULTZ)
GIULIANA PINELLI
ADRIANO RIMOLDI (IL CONTE ORAZIO ALTIERI)
ERNESTO SABBATINI
TINA SPEZIA (EVELINA)
SARO URZÌ (LO ZINGARO MARCO)
DOMENICO VIGIONE BORGHESE
LINA VOLONGHI (CARMELA CAPUTO)
 
Soggetto:
 
Sceneggiatura: CARLO CAMPOGALLIANI, VITTORIO NINO NOVARESE, PAOLA OJETTI
 
Fotografia: TONINO DELLI COLLI, ROMOLO GARRONI
 
Musiche: GIOVANNI FUSCO
 
Montaggio:
 
Scenografia: ERNESTO NELLI
 
Effetti:
 
Costumi:
 
Trama: Lo zingaro Marco passa una notte col suo carrozzone nei pressi di Bagheria, quando una villa in fiamme richiama la sua attenzione. Mentre guarda attraverso il cancello aperto, un uomo a cavallo esce dal parco e s'allontana al galoppo. Marco entra nella villa, scavalcando una finestra, e trova una bambina piangente, che invoca la mamma: sulla ringhiera della scala vede con orrore una mano femminile recisa. Marco alleva la fanciulla, alla quale dà il nome di Satanella. Satanella, è divenuta una bellissima ragazza e una danzatrice insuperabile, acquista fama e ricchezza. Essa conosce la sua storia ed è assetata di vendetta. Marco ha potuto accertare che l'uccisore della madre di Satanella è il conte Altieri, il quale ha un figlio ufficiale e una figlia, fidanzata ad un distinto giovane. Satanella fa innamorare di sé l'ufficiale, che per lei fa pazzie e prende denaro dall'usuraio Schultz; poi ricatta il vecchio conte, obbligandolo a dare la figlia in moglie a Schultz. Quando il conte si ribella, lo mette di fronte alla riproduzione del suo delitto: quello fugge e s'uccide. Satanella, colpita a morte dal complice del conte, si pente del male fatto, impedisce il matrimonio della figlia del conte con Schultz e muore invocando il perdono.
 
Critica: "È un film che assolve onestamente questo compito di offrire un'ora e mezzo di svago. Ma avrebbe potuto d'altra parte essere svolto con un po' più di accortezza per meglio sfruttare i lati positivi della trama. Comunque il tutto si presenta sotto un aspetto decoroso e questo è già molto". (A. Albertazzi, "Intermezzo", n. 18 del 30/9/1949).
 
Note: AIUTO REGISTA: CARLA RAGIONIERI. - ASSISTENTE AL MONTAGGIO: FAUSTO SALVATORI.
 
Durata: 90'
Colore:
Formato:
Genere: DRAMMATICO
Vietato:
 
Origine: ITALIA
Riedizione:
Musiche da:
Tratto da: DAL ROMANZO OMONIMO DI CAROLINA INVERNIZIO
Produzione: GIORGIO VENTURINI PER ICET
Distribuzione: ICET
 
 
   
Copyright ©2006 Partita IVA 92001070306 | Powered by galileo logo Galileo